S. Andrea di Foggia - Chignero - Pendici Est - Manico del Lume

S. Andrea di Foggia - Chignero - Pendici Est - Manico del Lume
  • S. Andrea di Foggia - Chignero - Pendici Est - Manico del Lume
  • S. Andrea di Foggia - Chignero - Pendici Est - Manico del Lume
  • S. Andrea di Foggia - Chignero - Pendici Est - Manico del Lume
  • S. Andrea di Foggia - Chignero - Pendici Est - Manico del Lume
  • S. Andrea di Foggia - Chignero - Pendici Est - Manico del Lume
  • S. Andrea di Foggia - Chignero - Pendici Est - Manico del Lume
  • S. Andrea di Foggia - Chignero - Pendici Est - Manico del Lume
  • S. Andrea di Foggia - Chignero - Pendici Est - Manico del Lume
Difficoltà Media
Durata 2h 20'
Lunghezza Km 5,100
Segnavia linea rossa
Dislivello 95m - 775m | dislivello positivo 918m | dislivello positivo 239m
Passante per

Il punto di partenza di questo percorso è Sant'Andrea di Foggia, frazione di Rapallo raggiungibile dalla stazione dei treni con autobus di linea, o dal casello autostradale in 5 minuti di auto.
Arrivati davanti alla chiesa del paese è ben evidente, a destra, il cartello della F.I.E che indica l'inizio dell'itinerario: una bella scala in pietra che sale tra le abitazioni. Dopo pochi metri si arriva davanti ad un cancello che mette un po' a disagio perchè sembra delimitare una proprietà privata, in realtà è stato sistemato per impedire il passaggio ai cinghiali, quindi si può passare tranquillamente avendo cura di richiuderlo, come quello successivo.

Da qui inizia un tratto un po' sconnesso dal passaggio dei cinghiali e rovi invadenti che intralciano il cammino.
A un certo punto, il sentiero incrocia una strada asfaltata che si percorre per pochi metri, seguendo il segnavia linea rossa, per ritornare nuovamente sulla mulattiera, ora piacevole, che avanza nel bosco e conduce alle prime abitazioni di Chignero.
Attraversato il piccolo e delizioso borgo di case, in parte in pietra, si arriva alla chiesa.

Proseguire sulla strada asfaltata dietro alla chiesa per abbandonarla dopo pochi metri per proseguire a sinistra seguendo sempre linea rossa.

Il percorso conduce ad alcune belle case contadine per poi inoltrarsi nel bosco e salire in direzione sud-est diventando via via più aperto fino ad arrivare ad un punto estremamente panoramico riconoscibile dalla presenza di una panchina in legno, che merita una breve sosta.

Proprio alle spalle della panchina parte il sentiero ancora segnato con linea-rossa.gif, il quale sale lungo il crinale.

Un sentiero entusiasmante che sale in parte su roccette e erba circondato da un panorama unico che invita spesso a fermarsi per ammirarlo.
Dopo un piccolo passaggio su una roccia, attrezzato con catena ma non impegnativo, ci si ritrova sotto la vetta e in breve il sentiero si congiunge con quello che arriva da Monte Pegge e si arriva a destinazione.

NOTE:

- Il percorso non è particolarmente difficile, ma si raccomanda di indossare scarpe che abbiano una buona aderenza.
- Per godere al meglio del panorama si consiglia di salire dall'altro versante (clicca qui) e seguire questo sentiero al ritorno.
- Dal Manico del Lume è possibile proseguire per varie destinazioni: Montallegro - Ruta - Uscio.

Clicca per vedere il percorso tracciato con il GPS

Scheda tecnica

Durata
Da 2h a 3h

Supporta Portofinotrek!

Grazie al tuo contributo potremmo mantenere il sito sempre aggiornato e fornire un servizio sempre migliore.

Con soli €2,99 avrai per un anno il vantaggio di:

  • Navigare il sito senza banner pubblicitari
  • Accedere alla mappa di tutti i sentieri tracciati da Portofinotrek
  • Avere priorità nella comunicazione con il nostro staff
Clicca qui e diventa supporter adesso!