Rapallo - Montallegro via Tuja e Pianalunga

Mappa Rapallo - Montallegro via Tuja
  • Mappa Rapallo - Montallegro via Tuja
  • Montallegro via Tuia e Pianalunga
  • Montallegro via Tuia e Pianalunga
Difficoltà Medio-alta
Durata 2h 45' / 4h 00'
Lunghezza km. 8,00 / 11,00
Segnavia  segnavia / 3-pallini-in-linea.png
Dislivello 3m - 593m | dislivello positivo 734m | dislivello positivo 687m
Via Pianalunga
Dislivello 3m - 633m | dislivello positivo 877m | dislivello positivo 863m

Legenda difficoltà sentiero

  BASSA

Sentiero adatto a tutti senza particolari difficoltà.

  MEDIA

Sentiero leggermente impegnativo ma privo di passaggi difficoltosi.

  MEDIO - ALTA

Sentiero moderatamente difficile con qualche passaggio impegnativo.

  ALTA

Sentiero per escursionisti esperti.


Oggi vi presentiamo l'antico itinerario che conduce al Santuario di Montallegro, seguendo il Rio Tuia, per anni rimasto impraticabile.
Per la presenza di alcuni passaggi che prevedono l'attraversamento del torrente e altri particolarmente stretti, questo sentiero è classificato EE, per escursionisti esperti.

Il punto di partenza è a Rapallo in Via Tuja, una piccola traversa della Via Aurelia ,a sinistra  direzione Chiavari, prima di arrivare alla chiesetta di San Rocco, dove trovate il pannello illustrativo posizionato da C.A.I. Rapallo.
Arrivati qui mantenete la strada asfaltata che passa tra le abitazioni, dove dopo pochi metri vedrete il primo segnavia segnavia tuia.
Superato il caseggiato incomincia un piacevole percorso pianeggiante che costeggia il rio, dove si può vedere un antico mulino in ottime condizioni, chiamato il Mulino delle Streghe, e alcune case sparse con orto.

Passando sotto al ponte dell'autostrada la strada inizia leggermente a salire ed offre alcuni passaggi più ombreggiati. Arrivati davanti ad  una grande casa contadina grigia, il percorso prosegue a sinistra direttamente sul greto del torrente che si deve attraversare per ritrovare poi di nuovo il sentiero che si inerpica e conduce in un bosco.
Da qui si prosegue sempre in salita, seguendo i due segnavia, guadando ancora il torrente un paio di volte.
In due punti, in cui il sentiero è particolarmente stretto e un po' scosceso, il C.A.I. Rapallo ha installato delle catene per rendere più sicuro il passaggio.

Usciti dal bosco, si arriva a un piccolo slargo che offre una bella vista su Rapallo, qui ci si collega al percorso che proviene da località Il Pellegrino (1,5 km di strada asfaltata) passando da Castrusso, minuscolo gruppo di case tra cui sorge anche un antico frantoio, oggi adibito a b&b.

Proseguendo si arriva presso i ruderi di un antico piccolo borgo denominato "Casette", il sentiero qui si divide: a sinistra, attraversando principalmente i boschi, dopo circa 30 minuti si esce poco sotto la funivia; a destra, invece si segue il tracciato che passando per "Case di Besain" si ricollega in alto, in Pianalunga 3-pallini-in-linea.png (circa 50 minuti), con il sentiero proveniente da Chiavari, proprio sotto il Monte Castello. Si prosegue a sinistra, verso il bar/ristorante "Il Pellegrino" e poi al Santuario di Montallegro.
Qui trovate un rubinetto con acqua potabile.

Dopo una meritata pausa per godere del paesaggio o sostare nei bar della frazione collinare, si scende verso Rapallo seguendo l'antica mulattiera che comincia con la scalinata affianco alla funivia. Il sentiero lastricato prosegue alternando passaggi ombreggiati a punti più aperti e panoramici e, in circa 30 minuti, arriva ad una strada carrabile che si percorre per pochi metri a sinistra fino a riprendere la mulattiera.
Oltrepassata la chiesetta di San Bartolomeo il sentiero si fa più stretto e via via si avvicina alle abitazioni per sfociare in Via Don Minzoni, la strada carrabile che, passando alle spalle del Teatro delle Clarisse, arriva davanti al Castello Medievale.

Sblocca, visualizza e scarica la traccia acquistando una mappa.

Vedi il percorso del tracciato con il GPS

Vedi il percorso del tracciato con il GPS via Pianalunga

Scheda tecnica

Durata
Da 2h a 3h
Da 3h a 4h