Bastoncini da trekking

“In questo sentiero ci vorrebbero i bastoncini da trekking”...“Qui bisogna aggrapparsi alle catene e i bastoncini potrebbero essere d'intralcio”... frasi che sistematicamente ritornavano durante le nostre escursioni, a seconda della situazione in cui ci trovavamo.

In un sentiero abbastanza ripido e ricoperto di foglie come quello che conduce, per esempio, alla selvaggia Cala degli Inglesi, nel Parco di Portofino, sicuramente ci sarebbero serviti per non scivolare, ma dove metterli quando ci siamo trovati a dover utilizzare anche le mani per superare le “roccette” che precedono l'arrivo alla cima del Manico del Lume sulle alture di Rapallo, o i famosi passaggi esposti che caratterizzano il Passo del Bacio tra San Rocco di Camogli e San Fruttuoso?

Per qualche tempo, abbiamo continuato a fare le nostre camminate senza bastoncini portandoci dietro i nostri dubbi, cercando all'occorrenza un bastone finché un giorno facendo trekking con la nostra amica Francesca che li aveva, ci ha convinti a comprarli.

Digitando su internet “bastoncini da trekking” o “trekking poles” ci si è aperto un mondo: una svariata quantità di modelli e differenti fasce di prezzo.
Dopo aver studiato un po' e aver letto qualche recensione, abbiamo optato per il prodotto della marca Unigear, con caratteristiche che ci sembravano adatte alle nostre esigenze e un prezzo accettabile per iniziare.

Nel giro di pochi giorni, il corriere ci consegna il pacchetto: racchiusi in una borsina, pratica anche per trasportarli, i due bastoncini pieghevoli sono incredibilmente leggeri e per niente ingombranti tanto che si possono tranquillamente mettere nello zaino. Inoltre ci sono dei piedini intercambiabili per i diversi tipi di terreno.

L'entusiasmo iniziale è però stato un po' smorzato dalla prova pratica, perchè utilizzarli non è così immediato e automatico, come potrebbe sembrare, e ci siamo sentiti un po' impacciati.
Ma sono state sufficienti due o tre uscite per prendere confidenza con i nostri nuovi compagni di passeggiate e assumere via via un'andatura sempre più sciolta e naturale, rendendo le nostre escursioni più piacevoli.

E anche i vantaggi e benefici non hanno tardato a manifestarsi:

- Un indolenzimento alle braccia, in particolare ai tricipiti, a dimostrazione del fatto che nell'esercizio viene coinvolta anche la parte superiore del corpo, con conseguente alleggerimento del peso su ginocchia e caviglie.
- Un maggiore equilibrio, soprattutto in discesa.
- Una postura più corretta, in particolare quando si affrontano delle salite che normalmente portano ad incurvarsi, con un grande sollievo per la schiena.
- Il movimento delle braccia favorisce l'apertura del torace migliorando la respirazione e rendendo la camminata più piacevole.
- Durante le discese particolarmente impegnative, diventano un sostegno per non scivolare.

Considerando tutti i benefici e l'entità dell'investimento, ci riteniamo completamenti soddisfatti dell'acquisto.

SCHEDA TECNICA

  • Marca: Unigear
  • Tipo: pieghevoli (piegati misurano 37cm)
  • Materiale: fibra di carbonio e lega di alluminio
  • Peso: 254 gr.
  • Impugnatura: gomma
  • Altezza: facilmente regolabile da 115cm a 135cm
  • Inoltre sono dotati di: Piedini intercambiabili per diversi tipi di terreno e neve Borsa per trasportarli Velcro per tenerli uniti
  • Rapporto qualità prezzo ottima
  • Link alla scheda prodotto

Unica nota: l'altezza minima non va bene per persone più basse di mt 1,65

Diventando Supporter di portofinotrek potrai usufruire del 15% di sconto sul sito unigearshop.com